IC TRESCORE CREMASCO

Print Friendly, PDF & Email

 GLI ORGANI COLLEGIALI

La scuola italiana si avvale di organi di gestione, rappresentativi delle diverse componenti scolastiche, interne ed esterne alla scuola: docenti studenti e genitori. Questi organismi a carattere collegiale sono previsti a vari livelli della scuola (Collegio dei Docenti, Consiglio di Intersezione, Consiglio di Interclasse, Consiglio di Classe, Consiglio di Istituto):

” Al fine di realizzare, nel rispetto degli ordinamenti della scuola dello Stato e delle competenze e delle responsabilità proprie del personale ispettivo, direttivo e docente, la partecipazione alla gestione della scuola, dando ad essa il carattere di una comunità che interagisce con la più vasta comunità sociale e civica, sono istituiti a livello di circolo, di istituto, distrettuale, provinciale e nazionale, gli organi collegiali di cui al titolo 1″ (art. 3, c.1, D.lgs. 16/4/1994, n. 297).
La funzione degli organi collegiali è diversa secondo i livelli di collocazione: è consultiva e propositiva a livello di base (consigli di classe e interclasse); è deliberativa ai livelli superiori (consigli di circolo/istituto, consigli provinciali). Il regime di autonomia scolastica accentua la funzione degli organi collegiali.

CONSIGLIO DI INTERSEZIONE (scuola dell’Infanzia)
 Il consiglio di intersezione della scuola dell’Infanzia è composto da tutti i docenti delle sezioni di uno stesso plesso, compresi i docenti di sostegno contitolari delle classi interessate, e da un rappresentante eletto dai genitori degli alunni iscritti per ciascuna delle sezioni interessate; è presieduto dal Dirigente Scolastico o un docente da lui delegato, facente parte del consiglio stesso. L’organo si riunisce in ore non coincidenti con l’orario delle lezioni ed ha il compito di formulare al Collegio dei docenti proposte in ordine all’azione educativa e didattica e ad iniziative di sperimentazione e di agevolare ed estendere i rapporti reciproci tra docenti, genitori ed alunni.

CONSIGLIO DI INTERCLASSE (scuola Primaria)
Il consiglio di interclasse  è composto da tutti i docenti dei gruppi di classi parallele o dello stesso ciclo o dello stesso plesso della scuola Primaria, compresi i docenti di sostegno contitolari delle classi interessate, e da un rappresentante eletto dai genitori degli alunni iscritti per ciascuna delle classi interessate; è presieduto dal Dirigente Scolastico o un docente da lui delegato, facente parte del consiglio stesso. L’organo si riunisce in ore non coincidenti con l’orario delle lezioni ed ha il compito di formulare al Collegio dei docenti proposte in ordine all’azione educativa e didattica e ad iniziative di sperimentazione e di agevolare ed estendere i rapporti reciproci tra docenti, genitori ed alunni.

CONSIGLIO DI CLASSE (scuola Secondaria di primo grado)
Il consiglio classe  è composto da tutti i docenti di ogni singola classe classe di scuola Secondaria di primo grado, compresi i docenti di sostegno contitolari delle classi interessate, e da quattro rappresentanti eletto dai genitori degli alunni iscritti per ciascuna delle classi interessate; è presieduto dal Dirigente Scolastico o un docente da lui delegato, facente parte del consiglio stesso. L’organo si riunisce in ore non coincidenti con l’orario delle lezioni ed ha il compito di formulare al Collegio dei docenti proposte in ordine all’azione educativa e didattica e ad iniziative di sperimentazione e di agevolare ed estendere i rapporti reciproci tra docenti, genitori ed alunni.

Per il consiglio di intersezione, il consiglio di interclasse e il consiglio di classe, tutti i genitori hanno diritto di voto per eleggere i loro rappresentanti in questi organismi; è  diritto di ogni genitore proporsi per essere eletto.
L’elezione nei consigli si svolge annualmente.                             (Riferimento normativo: art. 5, Decreto Legislativo 297/1994)

GENITORI ELETTI Anno scolastico  2018/19 nei Consigli di Intersezione, di Interclasse, di Classe

CONSIGLIO DI  ISTITUTO  
Il Consiglio di Istituto, nelle scuole con popolazione scolastica superiore a 500 alunni, è costituito da 19 componenti, di cui 8 rappresentanti del personale docente, 2 rappresentanti del personale ATA , 8 rappresentanti dei genitori degli alunni iscritti e dal Dirigente Scolastico. I rappresentanti del personale docente sono eletti dal Collegio dei Docenti nel proprio seno; quelli del personale ATA dal corrispondente personale di ruolo o non di ruolo in servizio nell’istituto; quelli dei genitori degli alunni sono eltti dai genitori stessi. L’organo è presieduto da uno dei membri, eletto a maggioranza, tra i rappresentanti dei genitori degli alunni iscritti. Può essere eletto anche un vicepresidente.Tutti i genitori hanno diritto di voto per eleggere i loro rappresentanti in questi organismi ed è diritto di ogni genitore proporsi per essere eletto.
Il Consiglio di istituto elegge nel suo seno una GIUNTA ESECUTIVA composta da un docente, da un componente del personale ATA e da due genitori; della Giunta fanno parte di diritto il Dirigente Scolastico, che la presiede, e il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi, che svolge anche le funzioni di Segretario della Giunta stessa. Le riunioni del Consiglio hanno luogo in ore non coincidenti con l’orario di lezione.
Le elezioni per il consiglio di istituto si svolgono ogni triennio. Coloro che nel corso del triennio perdono i requisiti per essere letti in Consiglio vengono sostituiti dai primi dei non eletti nelle rispettive liste. (Riferimento normativo, art. 8, cc 1-11, Decreto Legislativo 297/1994)
COMPETENZE DEL CONSIGLIO D’ISTITUTO E DELLA GIUNTA ESECUTIVA: gestione del Bilancio della scuola – direttive organizzative e didattiche-educative
CANDIDATI ELETTI – CONSIGLIO ISTITUTO 2018/ 2021

DELIBERAZIONI CONSIGLIO D’ISTITUTO A.S.2018/19
 

COLLEGIO DOCENTI
Il collegio dei docenti è composto dal personale docente di ruolo e non di ruolo in servizio nell’Istituto Scolastico ed è presieduto dal Dirigente Scolastico, che si incarica  di dare esecuzione alle delibere del Collegio. È l’organo responsabile dell’organizzazione educativa e didattica  dell’Istituto, con compiti  di progettazione, organizzazione, valutazione, controllo e verifica. E’ articolato in Dipartimenti disciplinari, Commissioni o gruppi di lavoro. Si riunisce in orari non coincidenti con le lezioni, su convocazione del Dirigente scolastico o su richiesta di almeno un terzo dei suoi componenti, almeno una volta per quadrimestre. La funzione di segretario del collegio è attribuita dal Dirigente Scolastico ed è inserita nel Funzionigramma. (Riferimenti normativi: art. 7 del Decreto Legislativo 297/1994)

COMPETENZE DEL COLLEGIO DEI DOCENTI